Nel nostro viaggio verso il cambiamento abbiamo visto cosa succede durante la prima visita

E dopo? Devo tornare per i controlli? Quando mi darà la dieta? Non posso pesarmi a casa e chiamare se ho bisogno?

Partiamo da alcuni capisaldi.

NON CHIAMATELO CONTROLLO 

I colloqui o incontri (non controlli!) sono indispensabili per sostenere il processo di cambiamento cui si vuole tendere, affinché si possano raggiungere gli obiettivi e mantenerli nel tempo.  

La relazione che si instaura e la condivisione dei risultati e dei prossimi step che si creano durante questi incontri è dunque fondamentale per aggiornare il piano d’azione e sostenere il percorso in base alle esigenze che via via emergono, per sostenere la motivazione e/o per ridefinire gli obiettivi stessi (che possono variare nel tempo). 

SI CHIAMA PERCORSO NUTRIZIONALE 

Proprio perché si “parte” per un viaggio, fatto di tappe e conquiste importanti per il proprio benessere.  

Questo è ciò che dovreste cercare quando decidete di rivolgervi a un professionista della nutrizione, altrimenti potete utilizzare le migliaia di app o la dieta del giornale.  

I dietisti non sono “dispenser” di diete!

Se ti rivolgi a un professionista della nutrizione chiediti perché lo fai e soprattutto cosa ti aspetti di diverso rispetto a quello che potresti ottenere con una app o con il “Fai da te”!!!  

Chiariti questi punti che ho molto a cuore, vediamo cosa avviene nel secondo colloquio, più comunemente conosciuto come il “momento di consegna della dieta”.

Molti mi chiedono se devono proprio tornare per il secondo colloquio, pensando sia solo la consegna di un foglio di carta pieno di regole. Direi che la risposta sia già chiara.

Il secondo colloquio è necessario per approfondire e chiarire aspetti e dati che non sono emersi in prima visita e/o per definire al meglio le strategie del percorso che si intende iniziare.  

Tutto ciò risulta normale se si pensa che il tempo della prima visita va da un’ora a un’ora e mezza, ed è impossibile in questo tempo pensare di conoscere a fondo una persona in tutte le sue unicità ed abitudini.  

Nel secondo incontro, di solito a distanza di una settimana dal primo, il piano d’azione definito viene condiviso con il paziente e può essere modificato in base alle importanti nuove informazioni che emergono durante il colloquio stesso.  

Per un percorso che sia veramente efficace è importante, anzi fondamentale, TORNARE ai colloqui ed essere PROTAGONISTI del proprio piano nutrizionale e di cambiamento!  

Vuoi approfondire l’argomento? Contattami!

Privacy

Ti potrebbe interessare..

Couperose: rimedi nutrizionali 1

Couperose: rimedi nutrizionali 1

Couperose: rimedi nutrizionali La couperose è un disturbo dermatologico che colpisce principalmente il viso (guance e naso) e il collo, causando arrossamenti per l'improvvisa dilatazione dei vasi sanguigni. I sintomi più caratteristici sono arrossamento, sensazione di...

Obesità, diabete ed emicrania

Obesità, diabete ed emicrania

Obesità, diabete ed emicrania Numerosi studi hanno dimostrato che soggetti con obesità presentano con maggior frequenza crisi di emicrania rispetto alla popolazione generale. Il legame è probabilmente dovuto alle alterazioni metaboliche tipiche di queste condizioni...

Dieta e cefalea: cause e rimedi

Dieta e cefalea: cause e rimedi

Dieta e Cefalea: cause e rimedi  La cefalea è una delle patologie più diffuse al mondo di cui ancora non si conoscono del tutto le cause. Esistono forme di mal di testa primarie (che comprendono emicrania, cefalea muscolo tensiva) e secondarie cioè dipendenti da altre...