Pistacchi: proprietà e benefici

I pistacchi sono adatti a moltissime preparazioni in cucina sia dolci che salate; vengono spesso utilizzati come snack ma anche come ingredienti per rendere più ricche e gustose le pietanze.

Io li adoro e ho deciso di parlarvene in questo articolo!

Nutrizionalmente appartengono alla categoria frutta secca (o frutta a guscio) e sono costituiti per oltre il 50% da grassi, soprattutto insaturi.

I pistacchi si distinguono però anche per il loro buon contenuto proteico e nello specifico di buon valore biologico.

La qualità proteica dei pistacchi è stata valutata per la prima volta all’università dell’Illinois, Urbana Champaign in uno studio che ha mostrato che i pistacchi tostati contengono tutti i 9 amminoacidi essenziali necessari per sostenere la crescita e mantenere la salute degli individui a partire dai 5 anni.

In pratica possono essere considerati una fonte proteica al pari di carne, uova, pesce e latticini, contribuendo a costruire e preservare i muscoli.

Rappresentano dunque una valida alternativa proteica per vegani e vegetariani che escludono le fonti alimentari animali.

I pistacchi sono un’ottima riserva di fibre; forniscono vitamine del gruppo B, ferro, fosforo, rame e manganese e, tra tutta la frutta secca a guscio, contengono i livelli più alti di potassio; tutte caratteristiche che li rendono indispensabili prima e dopo l’allenamento.

Tra i composti bioattivi sono importanti la luteina e antiossidanti come carotenoidi e antociani che sono responsabili del tipico colore verde del seme e viola della cuticola.

Infine, i fitosteroli sono ben rappresentati ed essendo strutturalmente e chimicamente simili al colesterolo, competono con esso a livello intestinale riducendone l’assorbimento.

Il consumo regolare di pistacchi è infatti risultato associato in diversi studi al controllo dello stress ossidativo e della colesterolemia e più in generale alla protezione dal rischio di aterosclerosi e patologie cardiovascolari.

Inoltre, le fibre aumentano il senso di sazietà e contribuiscono alla gestione dell’appetito e di conseguenza al controllo del peso.

Per effetto dell’elevato contenuto in grassi, i pistacchi hanno un potere calorico molto elevato; per questo la porzione raccomandata dai LARN è di 30 grammi, 3 cucchiai di pistacchi sgusciati.

FAI ATTENZIONE ALL’ETICHETTA!

La tostatura non riduce la quantità di fitosteroli e antiossidanti ma è importante fare attenzione durante l’acquisto che non siano aggiunti di sale.

Uno studio ha mostrato come il consumo quotidiano di pistacchi comporti una riduzione dei livelli di pressione del sangue, sarebbe quindi un peccato vanificare questo effetto o ottenere l’effetto contrario proprio per l’aggiunta di sale a seguito di lavorazione industriale.

Leggi bene gli ingredienti!

Infine, se vuoi sfruttare al massimo il potere antiossidante e le proprietà dei pistacchi la parola d’ordine è:

AGGIUNGI

  • A colazione aggiungili ai cereali nello yogurt
  • A pranzo crea sfiziosi primi piatti aggiungendo i pistacchi al tuo sugo preferito
  • Negli spuntini gustali come snack
  • A cena sono ottimi per realizzare una panatura croccante per carne o pesce

E infine..

Non Sprecare! Un’idea antispreco per il tuo Natale e quella di utilizzare i gusci dei pistacchi per realizzare dei graziosi decori o dei porta candele personalizzati.

Vuoi approfondire l’argomento? Contattami!

Privacy

Ti potrebbe interessare..

Couperose: rimedi nutrizionali 1

Couperose: rimedi nutrizionali 1

Couperose: rimedi nutrizionali La couperose è un disturbo dermatologico che colpisce principalmente il viso (guance e naso) e il collo, causando arrossamenti per l'improvvisa dilatazione dei vasi sanguigni. I sintomi più caratteristici sono arrossamento, sensazione di...

Obesità, diabete ed emicrania

Obesità, diabete ed emicrania

Obesità, diabete ed emicrania Numerosi studi hanno dimostrato che soggetti con obesità presentano con maggior frequenza crisi di emicrania rispetto alla popolazione generale. Il legame è probabilmente dovuto alle alterazioni metaboliche tipiche di queste condizioni...

Dieta e cefalea: cause e rimedi

Dieta e cefalea: cause e rimedi

Dieta e Cefalea: cause e rimedi  La cefalea è una delle patologie più diffuse al mondo di cui ancora non si conoscono del tutto le cause. Esistono forme di mal di testa primarie (che comprendono emicrania, cefalea muscolo tensiva) e secondarie cioè dipendenti da altre...