Melagrana: i benefici del frutto dell’autunno

Il termine melagrana viene dal latino “malum granatum” cioè mela granata (con molti semi). 

Lo sapevi che una melagrana può contenere fino a 600 chicchi?

La melagrana è un frutto tipico della stagione autunnale (da settembre e novembre) e i suoi chicchi possono essere utilizzati in numerose ricette: insalate di cereali integrali, verdura di stagione, pesce e carni bianche!

Una porzione di melagrana corrisponde a 150-200 gr (circa mezzo frutto) e apporta 94,5 calorie. 100 g di melagrana apportano 63 calorie.

Quali sono le proprietà della melagrana?

I semi della melagrana hanno un discreto contenuto di fibra che favorisce il benessere intestinale e regola l’assorbimento degli zuccheri contenuti; nel succo, invece, la quantità di fibra si riduce fortemente (anzi è quasi assente). 

La melagrana è ricca inoltre di preziose vitamine e minerali tra cui potassio, acido folico, vitamina K e vitamina C.

La melagrana è una fonte di ellagi-tannini e resveratrolo cioè sostanze ad azione antiossidante e anti-infiammatoria. Il nostro microbiota intestinale è inoltre in grado di trasformare gli ellagi-tannini in urolitine che hanno un’azione antitumorale e antimicrobiche.

il suo colore rosso è da attribuire alle antocianine, composti fenolici in grado di proteggere il cuore, riducendo il rischio di patologie cardiovascolari e migliorando l’elasticità dei vasi sanguigni.

Nonostante le molte proprietà benefiche, è bene ricordare che, come altri alimenti, la melagrana può interferire con l’efficacia di alcuni farmaci; per questo è necessario prestare attenzione se si assumono carbamazepina, ACE inibitori, antipertensivi, rosuvastatina, la tolbutamide e il warfarin.

Vuoi approfondire l’argomento? Contattami!

Privacy

Ti potrebbe interessare..

Couperose: rimedi nutrizionali 1

Couperose: rimedi nutrizionali 1

Couperose: rimedi nutrizionali La couperose è un disturbo dermatologico che colpisce principalmente il viso (guance e naso) e il collo, causando arrossamenti per l'improvvisa dilatazione dei vasi sanguigni. I sintomi più caratteristici sono arrossamento, sensazione di...

Obesità, diabete ed emicrania

Obesità, diabete ed emicrania

Obesità, diabete ed emicrania Numerosi studi hanno dimostrato che soggetti con obesità presentano con maggior frequenza crisi di emicrania rispetto alla popolazione generale. Il legame è probabilmente dovuto alle alterazioni metaboliche tipiche di queste condizioni...

Dieta e cefalea: cause e rimedi

Dieta e cefalea: cause e rimedi

Dieta e Cefalea: cause e rimedi  La cefalea è una delle patologie più diffuse al mondo di cui ancora non si conoscono del tutto le cause. Esistono forme di mal di testa primarie (che comprendono emicrania, cefalea muscolo tensiva) e secondarie cioè dipendenti da altre...