Alimenti e salute: il mango

Il mango è molto utilizzato nella cucina asiatica, spesso servito con pesce e carne, a pezzi o sotto forma di salsa. Conosciamolo meglio!

L’albero di mango (Mangifera indica L.) appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae. Esistono diverse varietà che distinguiamo dalla buccia dei frutti di mango che varia dal verde, al giallo, al rosso, ad una combinazione di questi colori. 

Il frutto è presente sul mercato tutto l’anno, poiché le stagioni di raccolta, nei vari paesi che lo coltivano, si susseguono. 

La polpa rappresenta massimo il 60% del peso totale per la presenza del grosso seme del frutto; presenta minime quantità di grassi proteine mentre la quota di carboidrati cambia molto tra il frutto acerbo (dove sono presenti principalmente amido e pectine) e il mango maturo, costituito da saccarosio, fruttosio e glucosio, ovvero zuccheri semplici.  

Il mango è composto principalmente da acqua (80%), ed ha un buon contenuto di potassio che contribuisce al mantenimento dello stato di idratazione, molto utile nell’anziano e nello sportivo.   

Buono anche il contenuto di fibra che aumenta la sensazione di sazietà e regola l’assorbimento degli zuccheri riducendo l’indice glicemico dell’alimento. La fibra solubile, di cui è ricco il mango, è utile anche nel prevenire e combattere la stipsi e le complicanze correlate (emorroidi, diverticoli ad esempio) e sono anche ottimi come prebiotici per la flora batterica del nostro intestino.  

Nel mango sono presenti quantitativi elevati di β-carotene, precursore della vitamina A, e di vitamina C importanti per la vista e la risposta immunitaria oltre che ad azione antiossidante. 

Tra le sostanze con proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, in particolare il mango contiene mangiferina (un acido fenolico) che sembra avere proprietà antitumorali, anti-aterosclerotiche, analgesiche e protettive della salute cardiovascolare e neurologica. 

Suggerimenti utili: il mango non sembra avere particolari controindicazioni nei confronti delle patologie metaboliche. Ad oggi alcuni studi hanno valutato gli effetti antidiabetici del consumo di mango, i dati sembrano essere positivi ma sono però ancora pochi sull’uomo   

Vuoi approfondire l’argomento? Contattami!

Privacy

Ti potrebbe interessare..

Couperose: rimedi nutrizionali 1

Couperose: rimedi nutrizionali 1

Couperose: rimedi nutrizionali La couperose è un disturbo dermatologico che colpisce principalmente il viso (guance e naso) e il collo, causando arrossamenti per l'improvvisa dilatazione dei vasi sanguigni. I sintomi più caratteristici sono arrossamento, sensazione di...

Obesità, diabete ed emicrania

Obesità, diabete ed emicrania

Obesità, diabete ed emicrania Numerosi studi hanno dimostrato che soggetti con obesità presentano con maggior frequenza crisi di emicrania rispetto alla popolazione generale. Il legame è probabilmente dovuto alle alterazioni metaboliche tipiche di queste condizioni...

Dieta e cefalea: cause e rimedi

Dieta e cefalea: cause e rimedi

Dieta e Cefalea: cause e rimedi  La cefalea è una delle patologie più diffuse al mondo di cui ancora non si conoscono del tutto le cause. Esistono forme di mal di testa primarie (che comprendono emicrania, cefalea muscolo tensiva) e secondarie cioè dipendenti da altre...